home
presentazione
strumentazione
foto astronomiche
foto naturalistiche
diaporami
contatti
link

 

Torna alla pagina Foto Astronomiche

Queste foto sono state effettuate dall'anno 2013 in poi e sono state fatte con al seguente attrezzatura:
CCD Qhy-Mz9 con sensore monocromatico Kodak Kaf 8300
Rifrattore apocromatico Teknosky 80 mm. F:6 + riduttore di focale 0,75
Telescopio catadiottrico in configurazione Simak 200 mm. F: 5,6 Marca Zen
Montatura Losmandy C-G 11
Queste foto sono state scattate dalla città di Messina in presenza di notevole inquinamento luminoso. Grazie all'uso di filtri in banda stretta è stato possibile ottenere risultati impensabili prima. L'accoppiata CCD + ruota portafiltri con filtro Halfa pass da 12 nm. permette di rendere evidenti anche da cieli inquinati particolari di nebulose molto fini.

 

Cliccare sulle icone delle foto per accedere alla galleria immagini

 

M 42 in Orione - CCD Qhy MZ-9 - 
Rifrattore apocromatico 80 mm. F:4,8
La Nebulosa di Orione (nota anche come M 42)  è la regione di formazione stellare più vicina al Sistema solare. E’ una delle nebulose diffuse più brillanti del cielo notturno. Nebulosa Rosetta nell'Unicorno - CCD Qhy MZ-9 
Rifrattore apocromatico 80 mm. F:4,8
 La nebulosa ha un diametro angolare di 1,3° e si trova a una distanza di circa 5200 anni luce dal sistema solare; ha una larghezza approssimativa di 100 anni luce
Nebulosa california nel Perseo - CCD Qhy MZ-9 
Rifrattore apocromatico 80 mm. F:4,8
è una nebulosa ad emissione visibile nella costellazione di Perseo. Fu scoperta da Barnard nel 1884 ed è stata battezzata così perché la sua forma, ritratta nelle fotografie a lunga esposizione, ricorda lo Stato statunitense della California Nebulosità attorno alla stella Gamma (Sadr) nel Cigno -  CCD Qhy MZ-9 - 
Rifrattore apocromatico 80 mm. F:4,8
IC 1318 è un grande complesso di nebulose diffuse e si individua nella costellazione del Cigno attorno alla stella γ Cygni, “Sadr”. Fa parte del grande complesso nebuloso molecolare del Cigno, una delle aree nebulose più grandi e massicce della nostra Galassia. Nebulosa Velo nel Cigno CCD Qhy MZ-9 - 
Rifrattore apocromatico 80 mm. F:4,8
 L'oggetto, antico resto di supernova, appare formato da tre delicatissimi filamenti nebulosi, disposti a formare una sorta di circonferenza NGC 2264 nell'Unicorno - CCD Qhy MZ-9 - 
Rifrattore apocromatico 80 mm. F:4,8
NGC 2264 indica un brillante ammasso aperto circondato da un grande sistema di nebulosità diffuse.  Nel vertice meridionale dell'ammasso, diventa evidente una nebulosa, nel cui bordo è presente una toppa scura a forma di cono; questa struttura ha reso famosa la nube con il nome proprio di Nebulosa Cono M 78 in Orione - CCD Qhy MZ-9 - 
Rifrattore apocromatico 80 mm. F:4,8
M78 è la nebulosa a riflessione più brillante del cielo. Le due stelle che illuminano la nube di polvere in M78 sono di magnitudine 10.  In alto nella foto si scorge parte dell’anello di Barnard, una debole nebulosità che avvolge la costellazione. Nebulosa testa di cavallo in Orione - CCD Qhy MZ-9 
Rifrattore apocromatico 80 mm. F:4,8
La Nebulosa Testa di Cavallo (nota anche come Barnard 33) è una nebulosa oscura in Orione, dalla forma che ricorda la testea di un cavallo Nebulosa Nord America nel Cigno - CCD Qhy MZ-9 - 
Rifrattore apocromatico 80 mm. F:4,8
La forma della nebulosa ricorda il continente nordamericano, soprattutto la costa est, tra il Golfo del Messico e la Florida. Essa costituisce assieme alla vicina Nebulosa Pellicano un unico complesso nebuloso Nebulosa Pellicano nel cigno - CCD Qhy MZ-9 - 
Rifrattore apocromatico 80 mm. F:4,8
La Nebulosa Pellicano (anche nota come IC 5070)  appartiene alla stessa nube molecolare gigante della vicina Nebulosa Nord America. La nebulosa, a causa di una nebulosa oscura che segna il bordo settentrionale dell'oggetto, somiglia al becco di pellicano galeria lightboxby VisualLightBox.com v6.1

 

torna su