home
presentazione
strumentazione
foto astronomiche
foto naturalistiche
diaporami
contatti
link

Torna alla pagina Foto Astronomiche

Queste foto risalgono agli anni novanta del secolo scorso e sono state fatte con al seguente attrezzatura:
- Telescopio catadiottrico con schema ottico Simak - apertura 200 mm. F: 5,6 fabbricato da Romano Zen (Ve).
- Telescopio catadiottrico con schema ottico Baker-Schmidt - apertura 200 mm. F: 2 di R. Zen (Ve). - in comproprietà con l'amico G. Calapai
- Teleobiettivo Canon FD 300mm. F:4 alla fluorite
- Fotocamera analogica Canon F1

- Montatura Losmandy C G - 11

Queste foto sono state scattate sulla pellicola Kodak Technical Pan 2415: era un'emulsione molto sensibile nel rosso, nata per scopi di documentazione in medicina. Successivamente è stata scoperta dall'astronomia e per parecchi anni è stata utilizzate per riprendere ogetti celesti. La sensibilità nominale era di 50 Iso, quindi aveva una grana finissima e si prestava egregiamente per documentare dettagli molto fini e per ingrandimenti spinti. Per contro la limitata sensibilità richiedeva tempi di esposizione molto lunghi. Si limitava questo handicap ricorrendo alla ipersensibilizzzione in forming gas, che riduceva il difetto di reciprocità dell'emulsione. Era comunque una pellicola estremamente delicata che doveva essere conservata in freezer e che doveva essere sviluppata il più presto possibile. I tempi di posa di queste foto, che ovviamente sono il risultato di un unica esposizione, variano dai 15' - 30' utilizzando la camera Baker F:2, fino a 90' - 120' con il Simak F:5,6. A quei tempi non esisteva ancora l'autoguida e quindi bisognava corregere le imprecisioni della montatura tramite oculare con reticolo illuminato.

P.S.: le foto effettuate con la camera Baker -Schmidt sono state riprese insieme a Giovanni Calapai, comproprietario dello strumento.

Cliccare sulle icone delle foto per vederele ingrandite

Nebulosa Aquila Canon F1- Simak F: 5,6 (Pellicola Kodak T.P. 2415)
La Nebulosa Aquila (nota anche come M 16) è visibile nella Coda del Serpente Nebulosa Laguna nella costellazione del Nebulosa Laguna nel Sagittario Canon F1- Simak - F: 5,6 (Pellicola Kodak T.P. 2415)
Nebulosa M 42 in Orione Canon F1- Simak F: 5,6 (Pellicola Kodak T.P. 2415)
La Nebulosa di Orione (nota anche come M 42)  è la regione di formazione stellare più vicina al Sistema solare. Nebulosa Testa di cavallo in Orione Canon F1- Simak F: 5,6 (Pellicola Kodak T.P. 2415)
La Nebulosa Testa di Cavallo (nota anche come Barnard 33) è una nebulosa oscura, appena sotto Alnitak, la stella più a est della cintura di Orione. Nebulosa Omega nel Sagittario Canon F1- Simak F: 5,6 (Pellicola Kodak T.P. 2415)
La Nebulosa Omega (nota anche come M 17) è una nebulosa a emissione,  resa brillante dalla radiazione luminosa delle stelle giovani e calde in essa formatesi. Nebulosa Manubrio nella Volpetta Canon F1- Simak F: 5,6 (Pellicola Kodak T.P. 2415)
Nota anche con la sigla di catalogo M 27,  è una brillante nebulosa planetaria che ricorda vagamente la forma di una clessidra Nebulosa Trifida nel Sagittario Canon F1- Simak F: 5,6 (Pellicola Kodak T.P. 2415) 
 La  stella  visibile al centro è fonte di gran parte dell'illuminazione dell'intera nebulosa. Nebulose Aquila e Omega Canon F1- Baker Schmidt F: 2 (Pellicola Kodak T.P. 2415)
 si presentano in cielo molto vicine, separate da appena 2,5°. Nebulosa Elica nell'acquario Canon F1- Baker schmidt F: 2 (Pellicola Kodak T.P. 2415)
E' un esempio di una nebulosa planetaria formatasi alla fine della vita di una stella di tipo solare. Nebulosità attorno alla stella Gamma (Sadr) nella costellazione del Cigno Canon F1- Baker Schmidt F: 2 (Pellicola Kodak T.P. 2415)
IC 1318 è un grande complesso di nebulose diffuse e si individua nella costellazione del Cigno attorno alla stella γ Cygni, “Sadr”. Galassia M 31 in Andromeda Canon F1- Tele canon 300 mm. F: 4 (Pellicola Kodak T.P. 2415)
E' una galassia spirale gigante facente parte del Gruppo Locale, assieme alla Via Lattea. Si trova a circa 2,538 milioni di anni luce dalla Terra, Galassia M 33 nel Triangolo Canon F1- Baker schmidt F: 2 (Pellicola Kodak T.P. 2415)
E'  il terzo membro del Gruppo Locale per grandezza, dopo la Galassia di Andromeda e la Via Lattea, e potrebbe essere un compagno della stessa Galassia di Andromeda a cui è gravitazionalmente legata. Nebulose Nord America e Pellicano nel Cigno Canon F1- Baker Schmidt F: 2 (Pellicola Kodak T.P. 2415)
Sono parte della stessa vasta nube interstellare di idrogeno ionizzato che si estende per circa 3° vicino a Deneb, la stella più brillante della cstellazione Ammasso aperto Pleiadi nel Toro Canon F1- Baker Schmidt F: 2 (Pellicola Kodak T.P. 2415)
Sono un giovane ammasso aperto, distante circa 440 anni luce e conta diverse stelle visibili ad occhio nudo. Nebulosa Velo nel Cigno Canon F1- Baker schmidt F: 5,6 (Pellicola Kodak T.P. 2415)
L'oggetto, antico resto di supernova, appare formato da tre delicatissimi filamenti nebulosi, disposti a formare una sorta di circonferenza. Nebulosistà nella costellazione del Cigno Canon F1- Canon 135 mm. F: 3,5 (Pellicola Kodak T.P. 2415)
Visione panoramica di parte della costellazione del Cigno. Al centro la luminosa stella Deneb (alfa Cygni); alla sua sinistra il complesso nebulare Nord America e Pellicano. Più in basso la meno luminosa Sadr (Gamma Cygni), attorno alla quale si distinguono nebulosità diffuse. Cometa Hyakutake Canon F1- Baker Schmidt F:2 (Pellicola Kodak T.P. 2415)
Fu scoperta nel1996 da Yuji Hyakutake, un astronomo dilettante del Giappone meridionale. E’passata molto vicina alla Terra nel marzo dello stesso anno Cometa Hale Bopp Canon F1- Baker schmidt F: 2 (Pellicola Kodak T.P. 2415)
È stata indicata come la Grande Cometa del 1997. Fu visibile ad occhio nudo per ben 18 mesi. La cometa fu scoperta da due osservatori indipendenti, Alan Hale, e Thomas Bopp, entrambi statunitensi. galeria lightboxby VisualLightBox.com v6.1

torna su